La gara

La Risiatori è sinonimo di grande fatica. (ph Marco Filippelli)

Spettacolare ed estremamente impegnativa per gli equipaggi, la Coppa Risiatori è una gara remiera in mare aperto che si svolge a Livorno solitamente nel mese di giugno e che insieme al Palio Marinaro, alla Coppa Ilio Barontini e alla Giostra dell’Antenna, è compresa nelle quattro grandi “classiche” della tradizione remiera livornese.  Nata nel 1978 su iniziativa della famiglia Neri, porta il nome dei “Risiatori”, gli impavidi scaricatori di porto ricordati per le loro imprese di salvataggio mentre, sfidando le tempeste a bordo di piccoli gozzi, cercavano di assicurarsi il diritto a scaricare le navi in entrata nel porto di Livorno.

Anche oggi la Coppa Risiatori è una gara fatta di forti emozioni, enorme fatica, impegno, coraggio e determinazione. Tutto insieme freneticamente, per 35 lunghissimi minuti. Non a caso, gli atleti arrivano al traguardo  completamente stremati e stravolti dalla stanchezza. 7600 metri di voga a tutta forza in mare aperto non fanno infatti sconti a nessuno. Trattandosi di una gara di fondo, è quindi richiesta una grande preparazione atletica degli equipaggi e una buona di strategia di gara da parte dei timonieri. In ogni caso, alla fine, è veramente il più forte che vince.

Si parte dalla Torre della Meloria, situata a circa 5 kilometri fuori dalla diga del Molo Novo, che rappresenta l’ingresso del porto di Livorno. Dopo la fase di partenza ogni timoniere può decidere la strategia e la rotta da seguire. A quel punto non ci sono più boe, correnti diverse, traiettorie particolari. Là fuori gli 8 gozzi a 10 remi sono tutti sullo stesso livello e, essendo un percorso libero, non sono esclusi neppure eventuali scontri tra equipaggi, gli spettacolari “abbordaggi”, o tentativi di ostacolare gli avversari. La linea dell’arrivo è invece nello specchio d’acqua degli scali Novi Lena, nel cuore di Borgo Cappuccini e proprio di fronte alla cantina bianconera.

Gli spettatori possono assistere alla gara salendo su appositi rimorchiatori o su proprie imbarcazioni. Lo scenario che si prospetta nella domenica della gara è comunque fantastico, con centinaia di imbarcazioni che seguono la gara ai bordi del campo di regata, e una gran folla concentrata nella zona di arrivo, in Darsena Nuova.

Oltre ai gozzi a 10 remi, viene disputata anche una gara per le gozzette a 4 remi che prevede tuttavia un percorso ridotto di 2500, dalla diga della Vegliaia allo stesso punto di arrivo delle imbarcazioni a 10 remi.

Tra i vogatori anche il premio della gara è altrettanto ambito quanto la vittoria, una medaglia d’oro massiccio per ognuno, che i vecchi indossavano con giusto orgoglio anche quando ormai non erano più in attività, magari andando agli stabilimenti balneari o nei circoli della città, facendone motivo di vanto con gli amici e con i familiari. In effetti, aver vinto una gara così massacrante è senza dubbio segno di forza e determinazione, oltre che di tenacia e resistenza.

La partenza della Coppa Risiatori.

La Terrazza Mascagni

Goditi il Palio dalla Terrazza Mascagni

Un’enorme scacchiera sul mare.
Uno scenario suggestivo, che regala un panorama mozzafiato sul profilo delle isole dell’arcipelago toscano e della Corsica.
Simbolo del rapporto schietto e vitale che da sempre lega la città di Livorno al mare.

Scopri di più

La Darsena Nuova

La Giostra dell’Antenna nel cuore di Borgo Cappuccini

La Darsena Nuova, o Darsena del Cantiere, racchiude lo specchio d’acqua di fronte agli Scali Novi Lena, nello storico quartiere di Borgo Cappuccini. Insieme al Porto Mediceo, alla Darsena Vecchia, al bacino Cappellini e al bacino Firenze, compone il complesso del Porto Vecchio di Livorno.

Scopri di più

I Fossi Medicei

Scopri Livorno sul percorso della Coppa Barontini

Il tragitto  della Coppa Barontini percorre tutti i luoghi più suggestivi degli storici quartieri Venezia, Pontino, Ovosodo e del pentagono del Buontalenti, in una gara che non è solo spettacolo sportivo ma anche un omaggio alle bellezze e alle unicità della città di Livorno.

Scopri di più

La Torre della Meloria

Lo scenario avventuroso della Coppa Risiatori

Le Torre della Meloria, punto di partenza della Coppa Risiatori, affiora dalle omonime secche in una zona di bassifondi a circa 3 miglia dal porto di Livorno. Luogo di numerosi naufragi fin dall’epoca romana, era spesso la meta degli gli antichi  “arrisicatori” livornesi che sfidavano le onde…

Scopri di più