Al Borgo la Giostra dell’Antenna 2017

Livorno, Giostra dell’Antenna 2017. Il “dieci” del Borgo Festeggia la vittoria.

Si è da poco conclusa, nello specchio d’acqua della Darsena Nuova, l’edizione 2017 della Giostra dell’Antenna. Tantissimi i livornesi assiepati sulle spallette degli Scali Novi Lena per assistere al meraviglioso spettacolo fatto di sport e tradizione che gli otto rioni storici livornesi hanno offerto in occasione dei festeggiamenti in onore di Santa Giulia, patrona di Livorno.

Ad imporsi, nei gozzi a dieci remi, è stato il Borgo Cappuccini (controvento Maestrale) che, grazie al suo montatore Michele Silvestri, è riuscito ed impossessarsi prima di tutti del “Cencio” posto in cima all’antenna. Bellissima e avvincente la gara finale alla quale, dopo due avvincenti semifinali, erano giunti anche l’armo del Pontino (controvento Libeccio), del Venezia (controvento Grecale) e dell’Ardenza (controvento Scirocco).

Nella prima semifinale, nella quale erano in gara il Salviano (controvento Maestrale), il Venezia (controvento Libeccio), il Labrone (controvento Scirocco) e il Pontino (controvento Grecale), l’hanno spuntata il Pontino (montatore Sandro Giannetti) e, a seguire, il Venezia (montatore Davide Silingardi). Nella seconda invece, composta da Borgo Cappuccini (controvento Scirocco), San Jacopo (controvento Grecale), Ovosodo (controvento Libeccio) e Ardenza (controvento Maestrale), si è imposto il Borgo davanti all’Ardenza (montatore Alessandro Carmignani) dimostrando sin da subito che l’agilità di Michele Silvestri sarebbe stata un’arma in più per la finale.

Bellissima la cornice dello spettacolo che, concluso dai fuochi d’artificio, si è aperto con il consueto corteo storico dei figuranti in costume de La Livornina accompagnati dalla Fanfara dell’Accademia Navale città di Livorno che hanno accolto l’ingresso in scena della “Teresa”, seguita dalla processione dei gozzi, che ha portato in Darsena Nuova le reliquie di Santa Giulia. Ancora una volta sugli scudi la storica voce di Massimiliano Bardocci che, coadiuvato per l’occasione da Valeria Volpe e Claudio Marmugi, ha offerto, come sempre, un commento puntuale ed esaustivo della serata.

A suggellare una serata memorabile, il Borgo si è imposto anche nelle gozzette a 4 remi femminile battendo la concorrenza del Salviano; per quanto riguarda i “4 remi” under 18 maschili ha vinto invece il rione Venezia che ha avuto la meglio sugli equipaggi di Salviano, Borgo e Pontino.

La Terrazza Mascagni

Goditi il Palio dalla Terrazza Mascagni

Un’enorme scacchiera sul mare.
Uno scenario suggestivo, che regala un panorama mozzafiato sul profilo delle isole dell’arcipelago toscano e della Corsica.
Simbolo del rapporto schietto e vitale che da sempre lega la città di Livorno al mare.

Scopri di più

La Darsena Nuova

La Giostra dell’Antenna nel cuore di Borgo Cappuccini

La Darsena Nuova, o Darsena del Cantiere, racchiude lo specchio d’acqua di fronte agli Scali Novi Lena, nello storico quartiere di Borgo Cappuccini. Insieme al Porto Mediceo, alla Darsena Vecchia, al bacino Cappellini e al bacino Firenze, compone il complesso del Porto Vecchio di Livorno.

Scopri di più

I Fossi Medicei

Scopri Livorno sul percorso della Coppa Barontini

Il tragitto  della Coppa Barontini percorre tutti i luoghi più suggestivi degli storici quartieri Venezia, Pontino, Ovosodo e del pentagono del Buontalenti, in una gara che non è solo spettacolo sportivo ma anche un omaggio alle bellezze e alle unicità della città di Livorno.

Scopri di più

La Torre della Meloria

Lo scenario avventuroso della Coppa Risiatori

Le Torre della Meloria, punto di partenza della Coppa Risiatori, affiora dalle omonime secche in una zona di bassifondi a circa 3 miglia dal porto di Livorno. Luogo di numerosi naufragi fin dall’epoca romana, era spesso la meta degli gli antichi  “arrisicatori” livornesi che sfidavano le onde…

Scopri di più